ELEZIONI – LEGA – Invernizzi: “In bergamasca mi aspetto un ottimo risultato della Lega perché possiamo contare su una struttura molto molto radicata”

63

Cristian Invernizzi, due mandati come deputato, Lega, si ricandida. Sono gli ultimi giorni di una campagna elettorale anomala, perché estiva. In queste notti gli attivisti stanno incollando i manifesti, coinvolgendo anche i sindaci leghisti della nostra zona. Cristian Invernizzi, come tutti i candidati, sta girando per marcare la presenza e raccogliere consensi che sembrano fluidi, anche l’elettorato leghista ne risente, da percentuali come quella di più del 34% di appena tre anni fa, si può precipitare in fretta. E’ già successo anche al Pd renziano e probabilmente, secondo i sondaggi, anche ai 5 Stelle. L’autunno, come insegnavano i nostri maestri d’antan, comincia sfalsato, il 23 settembre. Due o tre giorni e poi si va al redde rationem.
Cosa succede dopo il 26? “Innanzitutto bisogna vedere appunto cosa può succedere. I sondaggi sono sicuramente uno strumento importante per far politica, ma poi la politica vera la fai in base ai voti che escono dalle urne. Quindi al netto di tutto quello che si dice oggi, bisogna vedere il 26 settembre se ci sarà una chiara maggioranza del centrodestra, come dicono i sondaggi, oppure se succederà quello che siamo abituati negli ultimi anni a vedere… Anche i sondaggi possono sbagliare, certo l’aria è positiva per il centro-destra”. Un’aria più che positiva…
“Ottima, per carità, tutti si aspettano una vittoria del centro-destra, bisognerà vedere le
proporzioni di questa eventuale vittoria”.
Poi bisognerà vedere anche i rapporti di forza che ci saranno all’39;interno del centrodestra, perché si delinea una netta maggioranza di Fratelli d’Italia.
“Bisognerà vedere cosa succede il 26. Io mi ricordo che nel 2018 gli ultimi sondaggi davano la Lega al 13% e poi abbiamo superato il 17. Speriamo bene…”.
Tu che hai il polso della situazione sul nostro territorio: la Lega è stata sempre stata fortissima in bergamasca.

pubblicità

C’è stato anche adesso a Pontida di nuovo il grande raduno…
“Un’ottima risposta del popolo”.
Ti aspetti per la Lega, in bergamasca, un risultato ancora forte, superiore a quello di Fratelli d’Italia? “Io mi aspetto un ottimo risultato della Lega perché in bergamasca possiamo contare su una struttura molto molto radicata. Speriamo di confermare il risultato che ci portiamo dietro da anni.
Al tempo stesso, essendo radicati e facendo politica da più di 30 anni, sappiamo anche che la politica è molto fluida, soprattutto negli ultimi tempi va molto sull'onda del momento, ora l’onda pare sia meloniana. Noi siamo un partito abituato a non esaltarci quando le cose vanno bene e a non deprimerci quando non vanno bene”.
Nel listino del Plurinominale sei al terzo posto, dopo Calderoli e la Pirovano, ma lei è
candidata anche nell'Uninominale del Senato, quindi nel caso lei opterebbe per quello e tu scaleresti di un posto.
“Per legge sì, se passi all’Uninominale al Senato, vieni accreditato in quello”.
Le prospettive della tua rielezione? “Al netto di quelle che sono le prospettive della mia rielezione lo dico sempre che già è un onore essere candidato della Lega. Poi ovviamente si fa politica perché si aspira ad essere eletti, questo lo vediamo lunedì 26…”….
SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 SETTEMBRE

pubblicità