Covid. Bertolaso: in Lombardia 13.4 milioni di dosi a fine agosto

 “La Lombardia con 12 milioni di somministrazioni totali è prima nelle operazioni di vaccinazione, con la più alta percentuale di tutta Italia”. Lo ha detto il coordinatore della campagna vaccinale lombarda, Guido Bertolaso, illustrando gli ultimi dati oggi disponibili in conferenza stampa insieme al presidente Attilio Fontana e alla vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti. “Nel mese di luglio – ha aggiunto Bertolaso – la Regione ha raggiunto i valori più alti dall’inizio della campagna con picchi del 99,6%. La Lombardia è ai vertici mondiali, è quinta dopo paesi importanti – Israele, Danimarca, Regno Unito e Belgio – per numero di vaccinazioni per 100 abitanti”

EFFICACIA E EFFICIENZA DELLA CAMPAGNA – “I dati sull’ utilizzo del vaccino rispetto alla fornitura sono chiari: quando abbiamo iniziato questa avventura il 1° febbraio 2021 la Lombardia stava dove oggi sta la Liguria. Oggi – ha ricordato Bertolaso – utilizziamo immediatamente tutti i vaccini forniti dalla struttura commissariale, con punte del 99,6 % dei vaccini utilizzati”.

LE FASCE DI ETA’ – “Guardando la copertura delle fasce di età – ha aggiunto Bertolaso – il dato è straordinario: non c’è alcun indicatore con risultati migliori in altre regioni. Più una regione ha copertura vaccinale alta meno è il rischio di diffusione di epidemia e dell’ospedalizzazione e dei decessi”.

NUMERI POSITIVI E RASSICURANTI – “Situazione positiva che giustifica il mio personale ottimismo – ha osservato Bertolaso – se continuiamo questo trend e con la straordinaria risposta di tutti i cittadini lombardi. Molti infatti vogliono venire a vaccinarsi in Lombardia, noi qui vacciniamo tutti, lo abbiamo detto dall’ inizio e continuiamo a farlo”.

La previsione al 31 agosto indica il dato di 13.400.00 somministrazioni di cui 7.220.000 con la prima dose e 6.180.000 con la seconda. Significa l’80% di vaccinati almeno con prima dose e il 74 % di completamente vaccinati. Oltre mezzo milione di dosi saranno disponibili già dal 1 al 12 settembre.

VICINI A IMMUNITA’ DI GREGGE – “Nei fatti, oggi siamo vicini alla cosiddetta immunità di gregge con questi numeri – ha detto il coordinatore lombardo -. Per quello che riguarda la variante ‘delta’ i positivi al virus non vaccinati sono il 62%, quelli che ‘l’hanno presa’ con la prima dose il 29%; nessuno è finito in terapia intensiva, e solo una persona su 10 è stata ricoverata in ospedale”.

SETTEMBRE, LE SCUOLE – “Pensiamo che il 12 settembre, data che coincide con inizio delle scuole, la campagna vaccinale massiva possa considerarsi conclusa” è l’auspicio di Bertolaso.