COLZATE – Il negozio di alimentari Cominelli ha chiuso i battenti dopo 65 anni di attività. Il neo-pensionato Angelo: “Mi dispiace soprattutto per gli anziani del paese”

362

“Abbiamo chiuso da poco, il 2 dicembre scorso, ma confesso che un po’ il negozio mi manca già… Sa, dopo tanti anni di impegno dalle 5,30 del mattino alle 19 di sera faccio un po’ fatica ad abituarmi a tutta questo tempo libero, anche se non sono uno che sta con le mani in mano e troverò di sicuro qualcosa da fare, dedicando più tempo sia al Gruppo Sportivo Colzate, di cui sono il presidente, che alla banda musicale, nella quale suono il sax tenore da una vita”.

Così Angelo Cominelli, neo-pensionato, che nel suo negozio di alimentari, il minimarket proprio al centro del paese, era praticamente cresciuto, cominciando fin da ragazzo a dare una mano al padre Alfredo ed alla mamma Caterina Merelli che l’avevano aperto ben 65 anni fa: “Il negozio era diventato mio a tutti gli effetti quando avevo compiuto i 18 anni, e da allora l’ho sempre portato avanti, prima da solo e poi con mia moglie Sandra Migliorati e mia figlia Francesca”.

Dunque un’attività storica, oltre che una tipica azienda a conduzione famigliare…

“Famigliare anche nel senso che i nostri clienti in tutto questo tempo erano diventati proprio come una grande famiglia – precisa Angelo –, tanti di loro li conosco fin da quando ero un ragazzino e adesso sono anziani, ed è proprio soprattutto per loro che mi rincresce aver chiuso i battenti, i vecchi non hanno la possibilità di raggiungere in auto i tanti supermercati della media valle, e noi li aiutavamo anche col servizio a domicilio…Tanti di loro, alla notizia della chiusura, mi hanno chiesto preoccupati – E adesso noi come faremo?”

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 15 DICEMBRE

pubblicità