CLUSONE: 5 mila voti da dividere per… 5 Le spaccature a destra e sinistra Forza Italia non ha deciso che fare. E Laura… c’è

129

 

Clima che si fa rovente. Possono salire a 5 i candidati a sindaco e Massimo Percassi non ha ancora deciso se la lista si farà a meno, dice che sta cercando alleanze ma le altre 4 liste sono quasi blindate e quindi la quinta lista è più che probabile.

Ma Forza Italia non ha ancora deciso se sostenere Olini che se perde il simbolo berlusconiano non può correre solo con il simbolo della Lega, visto che una buona parte di (ex) leghisti è emigrata nella lista di Morstabilini. E a sinistra tra il gruppo di Moioli e quello che candida Laura Poletti (il titolo “Laura c’è” si rifà alla canzone che diceva il contrario, vale a dire “Laura non c’è”). E nella successione delle interviste ai candidati tocca proprio alla giovane avvocato di Clusone (ci tiene a far sapere che è residente in città al netto delle dicerie) raccontare come sono andate le cose in casa Pd, con la spaccatura col gruppo Moioli. Poi l’intervista al suo metore, Jacopo Scandella, il fautore delle liste che vede alleanze trasversali con Pd, NCD, UDC, Obiettivo Comune e i giovani del 24023 oltre a “cani sciolti”. Ecc.

SU ARABERARA IN EDICOLA PAGG. 8-9

pubblicità