CAZZANO L’incredibile storia del sindaco, denunciato per una vicenda del 1976, quando andava alle elementari “E il Giudice l’ha chiusa solo ora”. Parcheggio dell’oratorio con disco orario per evitare che lo usino i residenti

39

Si archivia. Senza andare a processo. Si chiude così una vicenda che ha tenuto sulle spine il sindaco di Cazzano Sergio Spampatti per più di un anno, una storiaccia di denunce e spada di Damocle di un processo per una vicenda cominciata addirittura nel 1976: Io allora andavo alle elementari – racconta il sindaco Sergio Spampatti – era stata fatta una lottizzazione, e secondo i geologi di allora era tutto apposto, poi è scoppiata una lite tra vicini e c’è stata una perizia di un nuovo geologo del Tribunale che invece ha certificato che su quel terreno sembravano esserci dei problemi, e sulla base di quello sono stato rinviato a giudizio come attuale sindaco anche se io a quel tempo ero un bimbo”. Ma il GIP, Giudice per le Indagini Preliminari decide di vederci chiaro..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 10 FEBBRAIO

pubblicità