Casnigo La maggioranza si spacca su Via San Carlo. Enzo Poli abbandona Aiazzi. La rivincita dell’ex sindaco Imberti e l’attacco contro i suoi ex assessori “Il sindaco è come un pugile suonato. La variante non può andare avanti: non ci sono i requisiti t

39

 

Un patatrac di quelli che rischiano di travolgere tutto e tutti. E il ciclone Beppe Imberti, ex sindaco, gongola. Una situazione cominciata qualche mese fa con l’ex sindaco che assieme alla minoranza proprio sul nostro giornale aveva deciso di scoprire le carte su una vicenda che a prima vista sembrava marginale, una variante al PGT che invece ha spaccato il paese.

La variante di Via San Carlo, già zona industriale, già teatro di scontri quando il sindaco era Imberti e con proteste degli allora residenti sui fumi inquinanti e pericolosi che sarebbero usciti dalle ditte e poi situazione sanata con il PGT del gruppo Imberti che aveva stabilito che quella zona sarebbe diventata residenziale. Tutto apposto sino a qualche mese fa, quando il nuovo sindaco Giacomo Aiazzi ha deciso di fare una variante al PGT per far diventare la zona nuovamente industriale e artigianale, almeno per una parte, scatenando così la furia di Imberti, della minoranza e dei residenti. “Situazione pericolosa, presa in giro, danni alla gente, inquinamento”. Insomma, accuse pesanti contro l’attuale sindaco. Il più scaldato di tutti è proprio l’ex sindaco Imberti che tra l’altro appoggiava (?) Aiazzi e la cui ex giunta è quasi tutta la giunta dell’attuale sindaco: “Mi sono sentito tradito? non lo so, so che non mi occupo di tradimenti ma di cose ben più gravi, qui si sta prendendo in giro la gente. Pochi mesi prima votano compatti con me una cosa e poi stravolgono tutto e fanno l’esatto contrario”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 24 APRILE

pubblicità