Casnigo Campo di calcio e società: verso la soluzione. La maggioranza: “E’ arrivata una richiesta per la gestione dell’impianto”. In giunta approvata la procedura per l’affidamento

36

La minoranza alza la voce e la maggioranza fa. La differenza è tutta lì. Mentre la minoranza brontola per la questione campo di calcio, come se fosse tutta colpa dell’attuale sindaco Giacomo Aiazzi, quando invece la cosa si trascina da quando c’era l’altro sindaco Giuseppe Imberti, la maggioranza sta risolvendo tutto senza impiccarsi con i costi”. Commenta così la situazione del calcio casnighese un ragazzo che per anni ha giocato a calcio e che chiama in redazione. Tutto comincia molti mesi fa quando i ragazzi del Casnigo calcio non riescono più a giocare sul campo pieno di fango e terra. Niente da fare. Se ne vanno e si sciolgono le squadre, migrazione verso i paesi vicini e cominciano le polemiche: “Non è solo una questione sportiva, ma anche sociale, col calcio si tenevano uniti i ragazzi”. Intanto il Comune si aggiudica il bando dei 6000 campanili per un lavoro proprio adiacente al campo sportivo e molti chiedono di approfittarne per rifare il manto erboso. Niente da fare. Le proteste aumentano. Anche quest’anno i ragazzi giocano in altri paesi ma cominciano a circolare voci per arrivare a una soluzione. Una cordata di imprenditori starebbe lavorando per prendere in mano la società e rilanciarla in grande stile.

Sembra solo questione di mesi. Almeno così sostiene la minoranza. Tanto che diventa ufficiale l’avvio della procedura per l’affidamento in concessione dell’utilizzo e gestione del centro sportivo comunale…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 APRILE

pubblicità