BOSSICO – INTERVENTO – Noi di Bossico “an va a Bresa a faha confehà e a Berghem a faha impicà”. Diocesi di Brescia (ma parroco bergamasco) e Provincia di Bergamo

231

Un vecchio detto popolare cita… “an va a Bresa a faha confehà e a Berghem a faha impicà”. Tradotto: andiamo a Brescia a farci confessare e a Bergamo a farci impiccare. Questo per sottolineare la situazione un poco anomala di alcuni paesi “di confine” (Bossico, Lovere, Costa Volpino e Rogno) che pur essendo provincia di Bergamo sono diocesi di Brescia. Ne consegue che le decisioni in ambito religioso per questi paesi vengono prese dal vescovo di Brescia e in campo amministrativo da Bergamo. 

Questa situazione affonda le radici nella storia, quando ancora prima dell’anno mille non esistevano le parrocchie, ma le comunità religiose gravitavano su una pieve, nel nostro caso la pieve di Rogno, dove solitamente c’era il battistero e per i cristiani era un riferimento per la vita religiosa. 

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 17 FEBBRAIO

pubblicità