ALZANO L’autunno “caldo” della dottoressa alzanese. L’indagine sul terreno e il nuovo responsabile degli Affari Generali: clima d’assedio intorno al fortino Nowak

41

 

Si respira un clima pesante nella cittadina di Alzano, attorno all’Amministrazione Comunale guidata da Annalisa Nowak. Il gruppone di maggioranza “Gente in Comune” sta sulla difensiva di fronte agli assalti della minoranza del “Movimento Civico X Alzano”, creando un vero e proprio fortino attorno alla dottoressa che nel 2014 ha strappato il Comune al centrodestra. E, da questo fortino, partono ogni tanto alcune sortite contro gli assedianti di centrodestra.

La “madre di tutte le battaglie” è, ovviamente, quella legata all’ormai famoso terreno di proprietà della famiglia del sindaco ed a quella che per la minoranza è stata una vera e propria variante ad personam, la cosiddetta “variante Nowak”. Su tale variante, approvata lo scorso dicembre dalla maggioranza consiliare di “Gente in Comune”, si è aperta una indagine e ben 14 persone sono iscritte al registro degli indagati: il sindaco, quattro assessori, otto consiglieri comunali ed un funzionario del Comune. 

L’ipotesi di reato è di abuso d’ufficio. Compito della…

SU ARABERARA IN EDICOLA A PAG. 54

pubblicità