ALBINO – VERSO IL VOTO – Gualandris e la lista ‘Gente comune’ che si incunea tra gli schieramenti: “Mettersi in gioco nei panni dell’altro per capire il bisogno”

450

Meno cinque. Mancano solo cinque mesi alle prossime elezioni comunali di Albino, che si svolgeranno il 9 giugno insieme alle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo. Ebbene, l’unica certezza politica è che, comunque vadano le elezioni, la città avrà un nuovo sindaco, visto che Fabio Terzi, che ha guidato la Giunta di centrodestra per un decennio, non si potrà ricandidare, a norma di legge, avendo fatto due mandati.

Nel centrodestra non c’è ancora nulla di ufficiale, si è solo fatto il nome del vicesindaco, l’avvocato Daniele Esposito, che avrebbe dato la sua disponibilità a candidarsi, mentre per quel che riguarda le minoranze di centrosinistra, attualmente non c’è nessun candidato ufficiale.

In questi mesi, dietro le quinte, nei salotti delle case private, un gruppo di persone si sta però muovendo per promuovere ad Albino una nuova lista civica che vada al di là dei partiti politici e degli attuali schieramenti presenti in Consiglio comunale, ed è rappresentata dal gruppo “Gente comune” che è scesa ufficialmente in campo con un suo progetto, un simbolo e un sito Internet.

Ad organizzare questo nuovo gruppo è stato Fabio Gualandris, una persona molto conosciuta in città. Perché ha deciso di fare questa lista?

Io nel corso degli anni mi sono sempre impegnato come volontario e penso che sia utile che le persone si spendano per il bene comune della propria comunità, al di là delle formazioni politiche.

Io e altri quattro amici ci siamo trovati in questi mesi per capire cosa si poteva fare per migliore la vita della nostra città anche in vista delle prossime elezioni comunali.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 5 GENNAIO

pubblicità