Albino “Quel tram chiamato desiderio” finisce in tribunale. Il senatore Nunziante Consiglio denuncia l’ex assessore Roberto Benintendi e sui social network si scatena la polemica

264

 

Nunziante Consiglio vs Roberto Benintendi. Senatore contro ex assessore. E la questione, almeno a sentire i diretti interessati finirà dritta nelle aule di un tribunale. Colpa dei… social network e di quelle benedette panchine inaugurate dalla Teb.

E quindi da Nunziante Consiglio. Facciamo un passo indietro. Nei giorni scorsi Nunziante Consiglio, presidente ancora in carica della Teb (la società della tramvia delle valli) inaugura la nuova pensilina al capolinea di Albino della linea T1, una struttura attesa da tempo, lunga 30 metri con la duplice funzione di riparo per i passeggeri in sosta e di supporto per le informazioni sulla fermata, e di fronte il parcheggio di 155 posti che segna l’area di arrivo del tram al capolinea di interscambio con la Val Seriana. Intervento da 35 mila euro, finanziato grazie al contributo personale del presidente della Teb, appunto Nunziante Consiglio, che ha messo a disposizione per questo e altri progetti la sua indennità di carica a cui aveva rinunciato a inizio mandato. Inaugurazione, sindaco di Albino Fabio Terzi al taglio del nastro, autorità invitate e quant’altro. E sui social scattano i commenti. Fabio Gualandris nella pagina ‘Sei di Albino…se’ a proposito di Nunziante Consiglio scrive: “Rinuncia alla sua indennità di servizio per finanziare opere accessorie di completamento alla stazione Teb di Albino. Bel gesto, brao!”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 MAGGIO

pubblicità