ALBINO Cimitero di… ragnatele. Un cittadino accusa: “Cimitero sporco nei giorni dei Morti, è una vergogna”. E il sindaco chiama in causa gli “Arancioni”

51

Cimitero di rose” è il titolo di vecchia canzone popolare cantata dalle nostre mamme e dalle nostre nonne. Per il Cimitero comunale di Albino, quello del capoluogo, si può invece parlare di “Cimitero di ragnatele”. Nei giorni scorsi centinaia e centinaia di persone hanno affollato questo luogo, così come gli altri Cimiteri presenti sul territorio comunale albinese, e alcuni hanno lamentato la presenza in certe parti del camposanto di ragnatele e sporcizia.

La polemica, come spesso capita, è scivolata suSU ARABERARA IN EDICOLA DAL 4 NOVEMBRE

pubblicità