AFFARI DI CHIESA Il Sinodo del 2007 e i parroci “a tempo determinato” (9 anni). Quelli nominati nel 2008 devono presentare al Vescovo la rinuncia. Ecco le indiscrezioni sulle nuove nomine

115

Si respira aria di grandi cambiamenti all’interno della Diocesi di Bergamo, in Curia e, soprattutto, nelle Parrocchie. Il Vescovo mons. Francesco Beschi e il suo Vicario Generale mons. Davide Pelucchi stanno infatti riempiendo il puzzle diocesano mettendo al posto giusto (si spera!) i vari tasselli.

Questo parroco lo sposto lì e quello lo manda là, questo prete novello andrà in quell’Oratorio e quel curato diventerà parroco là…”.

Trasferire un prete da una Parrocchia all’altra non è mai semplice e a volte il Vescovo si trova di fronte la richiesta del sacerdote di rimanere al suo posto. A facilitare il compito dei vertici della Curia ci aveva però pensato il 37° Sinodo della Chiesa di Bergamo del 2007, voluto dal defunto Vescovo mons. Roberto Amadei. Da quella grande assemblea diocesana era nata una nuova… SU ARABERARA IN EDICOLA DAL 5 MAGGIO

pubblicità