Zanica, ecco l’AlbinoLeffe Stadium

229
Zanica (BG), 17.12.2021 Calcio - Serie C AlbinoLeffe Campus Nella foto: Stadio AlbinoLeffe FOTO MARAVIGLIA

Si è tenuta oggi, presso la sala stampa del nuovo AlbinoLeffe Stadium, la conferenza dal tema “AlbinoLeffe Stadium, insieme per la crescita del territorio”. All’evento, hanno preso parte Simone Farina, segretario e direttore generale dell’U.C. AlbinoLeffe, oltre agli importanti partner blucelesti Intesa Sanpaolo, Gewiss, Tess e Acerbis.

L’incontro ha messo in luce una volta di più il profondo rapporto che lega la società seriana al territorio bergamasco. Nel suo discorso, Farina ha avuto modo di snocciolare alcuni dati molto significativi in tal senso, uno su tutti l’elevato numero di tesserati appartenenti al Settore Giovanile bluceleste e provenienti dalla provincia di Bergamo: 230 sui 268 totali che equivale all’88% del vivaio. AlbinoLeffe Stadium come luogo di formazione dunque, ma anche come elemento cardine per la promozione del territorio, lo stesso che a oggi può vantare un terzo degli stadi di proprietà in tutta Italia.
Un Centro Sportivo – ora AlbinoLeffe Campus – e un impianto totalmente immersi nel verde e per questo dall’elevata valorizzazione ambientale. Infrastrutture che muovono un altrettanto importante indotto economico, anch’esso legato al territorio: il 76% delle aziende coinvolte nella costruzione dello Stadium appartengono alla provincia orobica. Il tutto senza dimenticare come, tra gli obiettivi fondamentali, vi sia quello dell’aggregazione sociale.

“In AlbinoLeffe vi sono tanti elementi valoriali in cui Intesa Sanpaolo si riconosce fortemente – afferma Vittorio Carrara, Direttore Commerciale Retail Lombardia Nord Intesa Sanpaolo – In primis, crediamo molto nei giovani. Siamo una realtà orgogliosa del proprio passato ma che guarda con convinzione al futuro e questo non lo si può fare senza prima riconoscersi nei giovani. Crediamo fortemente nello sport come maestro di vita e strumento di crescita. Per tutti questi elementi l’unione con l’AlbinoLeffe è scaturita in modo del tutto naturale”.

“AlbinoLeffe e Gewiss sono due eccellenze del territorio bergamasco – sottolinea Cristian Dell’Anna, Marketing Manager Italy Gewiss – La partnership nasce poiché vogliamo raggiungere traguardi ancora più importanti. Ci siamo subito trovati perché condividiamo gli stessi valori: valori legati all’eccellenza, intesa come miglioramento continuo, e valori legati anche a princìpi etici, di lavoro, passione, determinazione e fame, fondamentali per chi pratica sport e punta sempre più in alto. L’augurio è quello di un successo sportivo, sì, ma anche sociale, perché prima che formare calciatori l’idea che sta alla base è quella di formare uomini e persone che possano affrontare al meglio la realtà di tutti i giorni”.

“Sono innumerevoli i ricordi che mi legano a questa società – spiega Pietro Basi, socio bluceleste e titolare di Tess Italia – Vedo l’AlbinoLeffe come una scuola di vita per i tanti ragazzi che la animano e che poi verranno proiettati non solo nel mondo calcistico e sportivo ma anche in quello civile con tutte le difficoltà e soddisfazioni che fanno parte della vita quotidiana. È per questo che io, insieme ad altre figure come Adriano Capponi, Luciano Zenoni, Franco Acerbis e Pietro Gelmi, ancora oggi sosteniamo a gran voce lo splendido progetto del Presidente Andreoletti. L’augurio è che lo stadio porti sempre più persone a starci vicino”.

“Nel corso degli anni – conclude Franco Acerbis, socio bluceleste e numero uno di Acerbis Italia -, l’AlbinoLeffe ha rappresentato per la Val Seriana e tutta la provincia bergamasca un esempio di determinazione, volontà e impegno ottenendo risultati davvero eclatanti. Il Presidente Andreoletti ha creato uno stadio stupendo e stracolmo di amore verso lo sport e la propria terra e che esprime al meglio quel che vuol dire avere amore, passione e dedizione”.

pubblicità