VILMINORE – Il vecchio chiosco del Gleno vivrà fino a fine 2023. Bando per la gestione. Il nuovo progetto nel 2024

198

Approvato in Giunta a Vilminore il progetto del nuovo chiosco nel bacino del Gleno, sta seguendo il suo lungo percorso burocratico. La Regione dovrebbe approvare in questi giorni il finanziamento di una parte (180 mila euro) della spesa prevista in 259 mila euro. Ma appunto l’attesa comprometterebbe il servizio per questa estate, ormai siamo a ridosso della stagione. E così il Comune di Vilminore ha chiesto al Parco delle Orobie una proroga della struttura esistente fino a tutto il 2023, l’anno del centenario del Disastro del Gleno, che presumibilmente attirerà migliaia di visitatori del bacino con i ruderi della Diga crollata appunto il 1 dicembre 1923. L’attuale struttura, di proprietà del Comune di Vilminore, sarà data in gestione dal miglior offerente in seguito al Bando emesso dal Comune e consiste in un prefabbricato adibito a infopoint ma anche per somministrazione di alimenti e bevande e uno adibito a servizi igienici ma manca delle attrezzature. La scadenza per presentare le offerte sono le ore 12.00 del 28 maggio, con apertura delle buste prevista il 31 maggio. La base d’asta è di 2 mila euro annui e la gestione varrà dal 1 giugno 2022 fino al 30 settembre 2024. ..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 20 MAGGIO

pubblicità