VILLONGO – Il Progetto ‘Io coltivo Gentilezza’ porta a scuola i bidoncini dell’umido. L’assessore Nucera: “Per una nuova cultura ambientale partiamo dai giovani”

La sinergia tra l’amministrazione comunale del sindaco Maria Ori Belometti e l’Istituto Comprensivo guidato dalla dirigente Maria Luisa Mastrogiovanni, in collaborazione con CSV Bergamo, ha portato alla realizzazione del Progetto “Io coltivo gentilezza”. Progetto di contrasto al bullismo, di educazione alla cittadinanza e alla coesione e nel caso specifico alla tutela ambientale.

A scuola, e precisamente nelle 34 classi tra Elementari e Medie, arriveranno bidoncini e sacchetti per la raccolta del rifiuto umido.

Fin dal nostro insediamento – spiega Domenico Benito Nucera, consigliere delegato all’Ambiente – uno dei punti cardine dell’azione amministrativa riguarda proprio la tutela dell’ambiente. L’obiettivo è quello di infondere nei cittadini una nuova cultura ambientale, un concetto di sviluppo sostenibile finalizzato al benessere dell’ambiente che di riflesso fa star bene anche noi. La nostra visione abbraccia le istituzioni presenti sul territorio, con le quali stiamo già collaborando per varie iniziative, Legambiente, Uniacque, Arpa, gli Ordini professionali per citarne alcune, le associazioni e i cittadini. In qualità di amministratore, ma anche di geologo e docente di matematica e scienze, ho particolarmente a cuore questa tematica e sono convinto che per veicolare il messaggio a tutta la popolazione, sia necessario partire proprio dai nostri ragazzi, che sono sicuramente efficaci e hanno energia, voglia di mettersi in gioco e sono molto motivati. Il Comune di Villongo si impegna quindi ad acquistare questi bidoncini che nei prossimi giorni arriveranno a scuola e permetteranno ai ragazzi di potenziare la raccolta differenziata, che andrà ad aggiungersi a quella che già stanno facendo, portando anche a casa questo importante messaggio”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 FEBBRAIO