VILLONGO – Francesco Micheli: “Non bastano 24 ore per fare il sindaco ma sono felice. Villongo ha bisogno di cure”

92

Ferie? Quest’anno non ci ho ancora pensato, mi sono detto più volte ‘adesso vado’, e poi per un motivo o per l’altro non sono mai partito”, risponde il sindaco Francesco Micheli dall’altra parte del telefono. È un martedì mattina di inizio settembre, le lancette dell’orologio non hanno ancora toccato le otto. “Non bastano 24 ore oppure bisognerebbe non dormire, ma sono soddisfatto, è stato un anno intenso, ma i risultati passo dopo passo arrivano”. Bisogna fare i conti con delle… scadenze: “Il 28 luglio è uscito il bando ‘Sport e Periferie’ e ci siamo subito messi al lavoro per preparare un progetto che poi abbiamo presentato il 1° settembre. Cosa abbiamo in mente? Riqualificare il nostro palazzetto dello sport, che merita un’attenzione particolare. Insomma, agosto è passato così, tra progetti e feste patronali… ho vissuto il mio paese e va benissimo così. E adesso non posso nemmeno pensare alle ferie di settembre, perché in estate ho partecipato al concorso per partecipare alla scuola proposta da Anci per gli amministratori Under 35, ho fatto un colloquio scritto e uno orale e mi sono classificato primo in tutta Italia. Questo significa che molti fine settimana sarò a Roma nella sede di Anci oppure collegato in smartworking, ma era un sogno nel cassetto e non potrei essere più felice”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DALL’8 SETTEMBRE

pubblicità