VILLA D’OGNA – Bilancio: arriva l’Irpef. La sindaca: “Scelta sofferta ma inevitabile per non tagliare i servizi”

Durante il Consiglio Comunale del 9 marzo scorso sono stati confermati tutti i servizi per i cittadini, a partire dalle politiche sociali e dal diritto allo studio, ed è stato approvato a maggioranza il bilancio di previsione 2019/2021. Il Consigliere con delega al Bilancio Bruno Fantoni e il  sindaco Angela Bellini  hanno illustrato gli obiettivi del triennio 2019/2021, le risorse messe a disposizione per i servizi alla cittadinanza e le varie aliquote di tassazione. Contestualmente alla riconferma del piano tariffario 2018 per Imu, Tasi e Tari, è stata presentata l’introduzione dell’addizionale comunale Irpef, che consente all’Amministrazione di fronteggiare la progressiva riduzione dei trasferimenti statali e reperire le risorse necessarie a garantire tutti i servizi, salvaguardando gli equilibri di bilancio richiesti per legge.  “È stata una scelta sofferta ma inevitabile per poter garantire l’erogazione dei servizi necessari e finora offerti alla cittadinanza – spiega la prima cittadina  –. Per i tagli che hanno subito tutti gli enti locali e l’aumento di spese, in particolare per le politiche sociali che vedono un investimento sempre maggiore di anno in anno, per l’applicazione del nuovo contratto di lavoro al personale dipendente e i maggiori costi per i servizi generali che già da anni stanno sostenendo i servizi con questa imposta…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 19 APRILE