VIGANO S. MARTINO – L’emorragia della Protezione Civile: una dozzina di volontari lascia il gruppo. Si parla di “motivi personali”, ma anche di malcontento verso la Giunta

C’è stata maretta in questi mesi all’interno del gruppo di Protezione Civile di Vigano San Martino, che è passato da 27 a 15 componenti. E gli altri? Gli altri se ne sono andati. Una dozzina di volontari che ha preso carta e penna ed ha rassegnato le dimissioni per “motivi personali”.

In realtà, c’è anche dell’altro. A questo proposito, pubblichiamo il testo della lettera, scritta da un gruppo di cittadini di Vigano, che ci è stata mandata via mail e che spiega quel che è capitato in questi mesi. “È quel che succede in questo piccolo Comune di 1.300 abitanti. Le lettere di dimissioni, ivi compresa quella del coordinatore, recano ‘motivi personali’ come motivo della rinuncia. Ma dietro tutto questo c’è il malcontento di come con la nuova Amministrazione a guida Nicoli le cose stiano sempre più precipitandoSUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 7 AGOSTO