VIGANO S. MARTINO – La risposta del sindaco Nicoli ai “transfughi” della Protezione Civile: “Aver perso dei volontari ci rammarica, ma ci amareggiano le accuse false…”

Sull’ultimo numero di Araberara abbiamo trattato di una questione che ha scaldato la già calda estate di Vigano San Martino: le dimissioni di 12 componenti del locale gruppo di Protezione Civile. Abbiamo infatti pubblicato una lettera sottoscritta da un gruppo di cittadini di Vigano, contenente accuse non troppo velate nei confronti dell’attuale Amministrazione comunale guidata da oltre un anno dal sindaco Alfredo Nicoli.

Il primo cittadino, da noi contattato alcune settimane fa, aveva preferito non replicare immediatamente, riservandosi questa opportunità per il numero seguente. E, infatti, ora possiamo pubblicare la sua risposta.

Alla luce delle accuse mosse verso l’Amministrazione comunale, anche se in forma anonima, è doveroso intervenire e fare le dovute precisazioni in riferimento alle dimissioni per “motivi personali” di 12 volontari della Protezione Civile, presentate a luglio 2020… SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 28 AGOSTO