VIADANICA – 350 punti luce nuovi a led illuminano il paese. Covid: c’è preoccupazione

Il comune di Viadanica è riuscito a tenere sotto controllo l’espandersi della pandemia all’interno del paese e, nel mentre, l’amministrazione comunale ha dato il suo contributo per aiutare le famiglie e le persone più bisognose:“Abbiamo avuto un’impennata di casi nell’ultima settimana di febbraio, passando da zero positivi ad otto – spiega il sindaco di Viadanica Angelo Vegini. La scorsa settimana siamo arrivati a quattordici, mentre adesso sembrano diminuire. La curva attualmente è stabile. Siamo sempre stati attivi, con l’aiuto della Protezione Civile, per correre in aiuto ai nostri cittadini. Teniamo sempre monitorata la situazione. Attualmente, stiamo cercando di aiutare le persone che necessitano della vaccinazione, mettendo a disposizione un numero di telefono da poter chiamare. Ci sono stati alcuni cittadini che si sono rivolti a noi per chiedere aiuto e l’amministrazione comunale ha sempre risposto presente. A breve avremo un incontro con la Comunità Montana per vedere come aiutare le famiglie in difficoltà, attraverso le risorse messe a disposizione da Regione Lombardia”. 

In questi giorni, stanno continuando i lavori per la trasformazione dell’impianto di illuminazione all’interno del paese: “Stanno continuando i lavori per la trasformazione dell’impianto di illuminazione tradizionale in un impianto d’illuminazione a led. Finiremo a breve il terzo lotto. Grazie ai contributi messi a disposizione dalla Regione per il risparmio energetico, siamo riusciti a suddividere il lavoro in tre lotti. A breve inizieranno, anche, i lavori del quarto ed ultimo lotto. La linea dovrà partire prima del mese di settembre, altrimenti perdiamo il contributo…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 19 MARZO