VIABILITÀ L’imbuto seriano e le tre opere che cambieranno (?) la viabilità

nembrostrada

Variante di Cerete, rotatoria di Ponte Nossa

e il raccordo stradale tra Albino e Nembro

Una striscia di asfalto lunga chilometri che in alcuni gironi sembra infinita, perché le code trasformano la valle in un budello infinito. Una viabilità quella della Val Seriana che è un campo minato per turisti che salgono in Presolana, per chi va al lavoro e anche per il trasporto delle aziende che faticano a sopravvivere in Valle. Se ne parla da anni ma il 2018 potrebbe essere l’anno della svolta. Potrebbe, perché avere il progetto non significa avere i soldi per realizzare le opere. Ma qualcosa si muove. Tre grandi opere sul tappeto. Di diversa entità economica ma della stessa importanza per chi transita ogni giorno su queste strade….

Se ne parla da anni, da tantissimi anni, all’inizio un libro dei sogni, poi un sogno che si fa realtà. Almeno sulla carta. Per ora solo sulla carta, purtroppo. La variante di Cerete prende forma progettuale. 1530 metri di lunghezza, partendo a circa metà rettilineo (per chi scende da Clusone) e sbucando poco dopo l’abitato. 5,8 milioni la spesa stimata, 9 metri la larghezza della carreggiata. Progetto definitivo pronto, modificato rispetto all’originale nel tratto verso Lovere per non precludere una proprietà privata, quella dell’ultima casa del paese, sbucherà sulla provinciale prima di quell’edificio….

Rotatoria. Ci siamo. Lo abbiamo scritto. Anche qui se ne parlava da anni e poi finalmente è stato firmato il protocollo tra Bergamo Provincia e Comune di Ponte Nossa che assegna i compiti dei due Enti. Sarà il Comune ad appaltare l’opera, ma, dovendo realizzarla su proprietà della Provincia, occorreva un accordo. Adesso c’è. Da qui in avanti passeranno alcuni mesi per risolvere i rapporti tra i privati per trovare accordi o arrivare eventualmente ad espropri

Nel giro di pochi mesi verrà realizzato l’atteso raccordo stradale tra la zona Crespi-Fassi e la strada Provinciale 35 tra Albino e Nembro.

Verrà fatta entro la prossima estate – spiega il sindaco di Nembro Claudio Cancellie questo permetterà di dare una strada alternativa alla zona ‘Crespi bassa’. Quel quartiere ha infatti una sola strada di accesso (e di uscita) e da molto tempo era richiesta una strada alternativa. Si risolverà così un problema annoso in una zona particolarmente popolosa di Nembro”.

L’intervento per la realizzazione del tratto di strada andrà a costare oltre 1.300.000 euro a carico della ditta Fassi.

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 9 FEBBRAIO