VALCAVALLINA La patata bollente dell’ex Monasterola, il primo grattacapo per il futuro presidente del Consorzio

38

La patata bollente della Monasterola verrà consegnata al nuovo presidente che avrà il compito di iniziare il suo mandato proprio con questo bel problema da risolvere.

Che sia Luciano Trapletti, in pole position per la successione a Edoardo Cambianica, o Massimo Armati, sta di fatto che la prima questione da affrontare per il futuro CdA del Consorzio Servizi Valcavallina sarà proprio la questione di trovare un’intesa con lo studio Messina. Il problema riguarda la valutazione fatta al momento dell’acquisto dell’ex ristorante da parte dell’allora Comunità Montana della valle Cavallina, che allora chiese allo studio Messina una valutazione dell’immobile. Allora la valutazione non tenne conto del fatto che parte dell’immobile poggiava su area demaniale, fatto scoperto solo negli ultimi mesi. Ovviamente il fatto di aver scoperto solo di recente che parte dell’immobile poggia su suolo demaniale, svaluta lo stabile rispetto al valore attribuito dallo studio Messina, da qui la richiesta di danni….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 10 APRILE

pubblicità