VALBONDIONE – Valico della Manina: 30 milioni di euro. Intanto il Comune pieno di cause legali, Semperboni incontra la Prefettura

L’idea è quella, un valico alla Manina per far respirare Valbondione e dare altri sbocchi a una viabilità inchiodata: “Ormai è più di un’idea – spiega Walter Semperboniabbiamo in mano documenti e la voglia di fare e con quella si va dappertutto. C’è stato un incontro al Gal e le ipotesi sono due, una di risalire dalle Piane e fare la strada degli alpeggi e collegarsi alla Manina. Un’altra salire da Lizzola dove ci sono gli impianti bassi, c’è un altro alpeggio che si chiama Asta e da lì si andrebbe a bucare la montagna. Un progetto economicamente importante ma si tratta di una strada che si potrebbe usare sia d’estate che d’inverno e Alex Borlini, presidente del Gal si è dimostrato molto disponibile”. Un tunnel nella montagna da 30 milioni di euro “Cifre altissime, lo so, ma l’importante è partire, arrivare lì, servire l’alpeggio di Asta, e poi in qualche modo una volta arrivati li si va avanti”. Insomma, la parola d’ordine è cominciare, poi si vedrà, un po’ come è successo a Bossico con la Bossico-Ceratello, una volta cominciato non ci si è più fermate..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 26 LUGLIO