VALBONDIONE -Riecco Benvenuto Morandi. L’ex sindaco nel Processo di Appello, l’accusa chiede un aumento di pena, la difesa l’assoluzione, sentenza il 26 gennaio

Torna Benvenuto Morandi, in realtà da qui non se ne è mai andato. Che la sua Valbondione in fondo gli ha fatto anche da guscio, e qui della storia finita su tutti i media nazionali più di 6 anni fa nessuno ha voglia di parlare. Ma ora c’è il processo di Appello e quindi tutto riaffiora. E riaffiora anche la speranza per l’ex sindaco di Valbondione di una assoluzione oppure il dramma di una condanna più pesante. A deciderlo a fine gennaio il giudice della Corte di Appello di Brescia. A settembre del 2016 Morandi, era stato condannato con rito abbreviato a 4 anni per furto e truffa. Erano spariti infatti qualcosa come 25 milioni di euro dai conti correnti della filiale Private di Fiorano al Serio del gruppo Intesa San Paolo. E Morandi oltre che essere sindaco di Valbondione era anche direttore della filiale. Per Morandi, 59 anni, il Procuratore Generale ha chiesto che la condanna venga aumentata a 4 anni e 8 mesi, mentre i difensori Angelo Capelli e Marialaura Andreucci hanno chiesto l’assoluzione.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 19 NOVEMBRE