VALBONDIONE – Quella lettera della Regina e il malumore dell’amministrazione: “Mi hanno detto di non usare più la carta intestata”

E questa volta è toccato alla…Regina Elisabetta scoprire il nome di Valbondione. C’è da dire che Walter Semperboni, consigliere comunale, il nome del proprio paese lo fa rimbalzare ovunque. La missiva scritta su carta intestata di Buckingham Palace porta la firma di Andrew Paterson, direttore delle operazioni, ufficio del segretario privato di sua Maestà. Walter Semperboni aveva inviato alla Regine di Gran Bretagna e Irlanda del Nord le condoglianze per la scomparsa del marito, Duca di Edimburgo Filippo, avvenuta il 9 aprile all’età di 99 anni. E da Buckingham Palace hanno gradito: “La Regina è rimasta colpita dai messaggi ricevuti ed è molto grata per le sue parole gentili”. Ma l’amministrazione comunale di Valbondione non ha gradito la cosa: “Con grande soddisfazione ho ricevuto risposta dal Segretario di Sua Maestà la Regina Elisabetta di Inghilterra – scrive Walter Semperboni – dove la Stessa chiede di ringraziare me per le condoglianze mandate a nome della Cittadinanza Valbondionese…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 22 OTTOBRE