VALBONDIONE – Parcheggi a pagamento per gli escursionisti. “Decisione impopolare? Devo alleviare i disagi dei suoi cittadini”

Il massiccio afflusso di escursionisti fin dall’inizio dell’estate sulle montagne sopra il paese ha comportato nelle scorse settimane – e continua a comportare – difficoltà e problemi notevoli per il parcheggio del  numero elevato delle auto, che spesso non permette ai residenti ed ai proprietari di seconde case di parcheggiare a loro volta. Di qui la decisione dell’Amministrazione di istituire il “Gratta e sosta” , cioè il parcheggio a pagamento, ovviamente riservato solo agli “ospiti”, in alcune zone del paese. Come spiega la sindaca Romina Riccardi, “Anche  per i commercianti si tratta di un problema, i clienti non si fermano a fare acquisti, a bersi una birra oppure a mangiare nei ristoranti perché non trovano spazio per parcheggiare, ci sono giorni  in cui in paese contiamo più di600 automezzi….Nei giorni scorsi  abbiamo dato a tutti la possibilità di parcheggiare nelle aree che di solito destinavamo ai turisti in occasione dell’apertura delle cascate, ma siccome abbiamo un solo vigile e bisogna pensare anche alla predisposizione di questi spazi, questo comporta un aggravio insostenibile di costi per il Comune”. Di qui la delibera comunale che cambia le cose e che sarà  in vigore a partire dall’ 8 agosto  fino a tutto il mese di ottobre…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 7 AGOSTO