VALBONDIONE – Da 120 a 34 immigrati. E intanto arriva un’interrogazione a Salvini. Tensione a Valbondione

Da 120 a 34. Gli immigrati calano anche a Lizzola, il paese che è diventato un simbolo in questi anni per l’incredibile percentuale di immigrati rispetto ai residenti. Dovrebbero andarsene anche i restanti 34, sembrava già tutto definito, anche gli appartamenti, che sarebbero in Bassa Valle Seriana, manca però il nulla osta del questore e intanto a fare pressione anche la senatrice Alessandra Gallone, in quota Forza Italia che ha presentato al ministro degli Interni proprio un’interrogazione nei giorni scorsi dove ricostruisce la storia: “Lizzola, frazione del comune di Valbondione arroccata sulle pendici delle Alpi Orobie, a 40 chilometri da Bergamo, è una località turistica nota per le piste da sci e per le famose cascate del Serio, “le più alte d’Italia”, come recita il cartello d’ingresso alle porte della stessa; da qualche anno però questa manciata di case in cima all’alta val Seriana è teatro di una grave situazione legata all’emergenza degli immigrati poiché la frazione di Lizzola, paesino di 100 abitanti, è arrivato ad ospitare 94 immigrati con un rapporto tra il numero di abitanti e quello di immigrati di quasi uno a uno; secondo l’accordo siglato tra ANCI e Ministero dell’interno nel 2016, ai Comuni con meno di 2.000 abitanti spetterebbe un numero fisso…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 11 GENNAIO