Valbondione Attenti a quei due Romina e Walter: la strana coppia. Una lettera anonima unisce un paese spaccato: Ignoto 1 ha l’effetto boomerang. Storia di Romina la pasionaria e Walter il sanguigno e di una Valbondione sfasciata

Romina e Walter. La strana coppia. Attenti a quei due. Che si potrebbe andare avanti all’infinito a citare titoli di film. Perché in fondo la storia in cui si trovano sembra uscire dritta dalla sceneggiatura di un film.

E il set in questione non poteva che essere ancora quello, Valbondione, caput mundi di tutti i riflettori della bergamasca degli ultimi due anni. Inutile ripartire a raccontare quanto sinora successo, da un ex onorevole finito dritto a Striscia la Notizia per una storiaccia di finanziamenti a bed and breakfast di sua proprietà che in realtà non sarebbero mai stati aperti a un ex sindaco direttore di banca, preso con le mani nel sacco a produrre buchi milionari su conti di ignari clienti. In mezzo di tutto, una società di impianti di sci che salta, un paese che viene commissariato, una casa per appuntamenti in una locanda pubblica e un paese sfasciato. Poi le elezioni, un anno fa, ma la calma qui non è ma tornata. Anzi. E nei giorni scorsi nella cassetta delle lettere di Romina Riccardi, candidata sindaco, consigliere comunale di minoranza, un’edicola, due figli, arriva una lettera anonima, di quelle toste, che si firma Ignoto 1, giusto per non far mancare nulla all’idiozia macabra di questo scritto (‘Ignoto 1’ è diventato popolare ai media per la questione di Yara Gambirasio, il dna genetico dell’assassino appartiene a Ignoto 1), già si parte così e si finisce anche peggio.

Nella lettera si tira in ballo Walter Semperboni, altro candidato sindaco reo di essere ora vicino (amministrativamente) a Romina Riccardi. E Walter, lo sanno tutti, mica solo a Valbondione e Lizzola, è il cosiddetto ‘rompiballe’, nel senso che se c’è una magagna stai sicuro che non sta zitto. Walter in consiglio non c’è, c’è però Romina Riccardi e a ‘Ignoto 1’ non va bene che Walter faccia comunella con Romina per portare alla luce questioni che qui non dovrebbero essere scoperte. Romina riceve la lettera e spiazza tutti, tranne se stessa, che lei si conosce e sa che avrebbe agito così perché la coscienza ce l’ha apposto, dopo pochi minuti la spedisce via whatsApp a Walter e dopo pochi minuti la pubblica su facebook e la manda ai giornali. Ignoto 1 deve aver fatto un salto sulla sedia. Ma come? E gli scontrini non emessi? E i video? “Balle – sorride agguerrita Romina – io ho sempre fatto tutto alla luce del sole e adesso vediamo chi c’è sotto la luce del sole”.

Walter e Romina arrivano in redazione un sabato mattina di fine marzo, eleganti e sorridenti, per raccontare questo strano Valbondione, questo malessere che diventa mafia e paura…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 27 MARZO