VAL DI SCALVE – I QUASI 7 MILIONI ARRIVATI DALLA REGIONE – Progettazione per Vilminore e Azzone e Schilpario. Lavori avviati a Colere

192

Mentre a Colere sono partiti i lavori per installare la nuova cabinovia, il tutto facilitato dal fatto che non c’è bisogno di appalti, negli altri tre Comuni i finanziamenti della Regione per il “progettone” scalvino devono avere concretizzazione con gare di appalto. Riassunto:  la Regione ha messo a disposizione 6 milioni e 900 mila euro per quattro progetti. La gran parte va a Colere (4,5 milioni che vanno come detto per la parte pubblica del grande progetto di rilancio e in particolare per il nuovo impianto Carbonera-Polzone (la seggiovia è di proprietà comunale). Gli altri tre Comuni hanno avuto la loro parte per tre progetti, ma devono seguire la procedura di progettazione e appalto. Appalto che sarà fatto dopo la progettazione e all’orizzonte (ad aprile) dovrebbe essere varata dal nuovo Governo una nuova procedura per gli appalti pubblici.

Ma per fare gli appalti prima, come detto, si devono avere i progetti definitivi quindi le cose vanno a rilento. Vilminore ha assegnato l’incarico per il progetto degli interventi al campo sportivo a uno studio clusonese. Quando ci sarà il progetto ci sarà anche la cifra per capire quello che si potrà realizzare. Veramente la cifra c’è già, quella del finanziamento regionale nella parte destinata a Vilminore, 830 mila euro. Già il sindaco Pietro Orrù ha anticipato che nel progetto non ci saranno i garage-magazzini interrati, proprio perché il finanziamento non coprirebbe questa spesa. Quindi campo di calcio con fondo in sintetico e serpentine di riscaldamento per renderlo agibile anche d’inverno e tribune. “Il progetto dovrebbe essere pronto in primavera e speriamo di poter poi procedere a fare l’appalto e concludere i lavori entro la fine dell’estate”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 20 GENNAIO

pubblicità