TRESCORE – UN CITTADINO – Un residente del ‘Casermone’: “Ma quale Stella… questo è un Inferno…”

Un cittadino di Trescore Balneario ci telefona. “Qualche tempo fa avete scritto un articolo sul quartiere del Casermone. Vorrei dire qualcosa su quello che succede lì perché io ci vivo…”. Quando gli chiediamo se è uno dei residenti del condominio ‘Stella’, cioè l’enorme edificio che viene più comunemente chiamato ‘Casermone’, lui si mette a ridere.

Ma quale Stella, questo è un Inferno… dovrebbero chiamarlo ‘condominio Inferno’ e sarebbe più corretto…”.

Cosa è successo? “Voi forse siete venuti a fare il servizio di giorno, non certamente di notte. Avete scritto che c’è spaccio di droga, questo è vero. Però, per rendersi conto di come è bello vivere in questa zona di Trescore, si dovrebbe venire qui di notte e fare un giro nel parco… anche se molte persone, soprattutto le donne e gli anziani, hanno paura ad uscire. Eppure di Carabinieri in giro non è che se ne vedano molti. Vengono e fanno il giro della rotonda, poi se ne vanno. E gli spacciatori e i vandali tornano padroni della zona. Anche l’altra sera è successo questo: sono uscito a fare quattro passi perché avevo caldo nel mio appartamento. Da una parte – spiega il cittadino – vedevi dei ragazzotti stranieri (ma non lo dico perché sono stranieri, se fossero italiani sarebbe la stessa cosa) che, evidentemente, stavano aspettando i clienti per vendergli la droga. Questo lo sanno tutti, ma nessuno fa niente!…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 AGOSTO