TRESCORE – L’INTERVENTO – Dalla Regione arrivano i primi 500 mila euro per il mega progetto sul ‘nuovo’ Parco delle Stanze

236

Alla fine, quando l’intervento sarà finito, la comunità di Trescore Balneario potrà godersi un Parco delle Stanze nuovo di zecca. Va subito sottolineato, però, che i tempi saranno lunghi, anche perché l’apertura del cantiere non è esattamente dietro l’angolo.

pubblicità

Nel frattempo, una buona notizia è arrivata negli uffici del palazzo comunale: anche la cittadina termale rientra tra i numerosi comuni lombardi beneficiari dei contributi a fondo perduto erogati dalla Regione per gli interventi di rigenerazione urbana.

Il nostro Comune – sottolinea il sindaco Danny Benedettiha ottenuto l’assegnazione di un contributo di mezzo milione di euro a fronte di un costo del progetto pari a 750 mila euro”.

Per cosa verranno utilizzati questi fondi regionali? “L’idea di massima è di destinarli al nostro progetto relativo al Parco delle Stanze, che è, appunto, di 750 mila euro. C’è però da fare una considerazione: questo bando sulla rigenerazione urbana era molto generico e poteva comprendere un’ampia gamma di interventi. Noi però abbiamo voluto partecipare ad un importante bando legato ai fondi Pnrr relativo alla sistemazione di parchi e giardini storici, quindi cade a pennello per il Parco delle Stanze. Il fatto è che sapremo quale sarà l’esito di questo bando, di ben 2 milioni di euro, solo a fine giugno. In base all’esito di questo bando, positivo o negativo, prenderemo una decisione definitiva sull’utilizzo dei 500 mila euro che ci sono già stati riconosciuti. Di conseguenza, male che vada, all’intervento al Parco delle Stanze destineremo quei fondi, ma se ne arriveranno molti di più con l’altro bando, beh, la situazione sarà più interessante”.

Quando partiranno i lavori? Anche se immagino che ci vorrà tempo. “Sì, i tempi sono lunghi, da questo punto di vista non ci sono problemi. E poi, considera che non si tratta di costruire qualcosa, ma solo di sistemare il parco”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 MARZO

pubblicità