Trescore – il piano di emergenza fa acqua da tutte le parti

Il piano di emergenza di Trescore Balneario? Tranquilli, fa acqua da tutte le parti, l’assessore Mara Rizzi ha portato in consiglio comunale il nuovo piano che dovrebbe regolare le emergenze in caso di calamità naturali, terremoti, inondazioni, incendi, incidenti e altro, peccato che durante la discussione in consiglio comunale il consigliere di minoranza Leone Cantamesse abbia sottolineato molte lacune presenti nel piano tra punti per assembramenti non idonei, elementi strutturali come elettrodotti, metanodotti e altro non segnalati nel piano, associazioni non considerate, come la Croce rossa o l’antincendio boschivo e pure il cimiero, anche quello ‘non pervenuto’. Punto dopo punto Cantamesse, che redige piani di emergenza per i Comuni, ha spiattellato un lunghissimo elenco di punti che non andavano per niente bene.

SU ARABERARA IN EDICOLA DAL 20 APRILE