TRESCORE – IL COMUNE/1 – La Giunta chiede a Roma di avere i… ‘Pompieri di Trescore’

Certo, non potranno mai essere famosi come i ‘Pompieri di Viggiù’, che hanno ispirato una vecchia canzone e un film di fine anni Quaranta, però l’idea di avere in un vicino futuro i ‘Pompieri di Trescore’ sta solleticando la fantasia di diversi trescoresi.

L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Danny Benedetti, infatti, nell’intento di promuovere ogni iniziativa per salvaguardare l’intera popolazione ed il territorio, ha formulato una ufficiale richiesta al Ministero dell’Interno, Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, affinché venga istituito un Distaccamento dei Pompieri volontari nel territorio comunale di Trescore

Tale Distaccamento potrebbe avere una competenza territoriale tale da razionalizzare ed ottimizzare la risposta operativa in ben 24 Comuni della zona. Si tratta di: Entratico (2.017 abitanti, dato di fine 2019), Luzzana (897), Borgo di Terzo (1.178), Berzo San Fermo (1.404), Vigano San Martino (1.327), Grone (881), Casazza (4.074), Gaverina Terme (875), Spinone al Lago (1.011), Monasterolo del Castello (1.170), Zandobbio (2.763), Chiuduno (6.157), Carobbio degli Angeli (4.759), Gorlago (5.201), Bolgare (6.411), Costa di Mezzate (3.385), Montello (3.293), Bagnatica (4.374), Albano Sant’Alessandro (8.310), Torre de’ Roveri (2.469), San Paolo d’Argon (5.830), Cenate Sotto (3.902), Cenate Sopra (2.571).

In totale, secondo i dati ufficiali di fine 2019 presi in considerazione nella richiesta avanzata al Ministero, si tratta di ben 84.010 persone (per una estensione complessiva di quasi 138 kmq) che sarebbero servite e tutelate dal Distaccamento trescorese…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 22 GENNAIO