SS42 – Il Comitato e la rotonda di Borgo: “Ci siamo battuti per un intervento migliorativo ma non è andata così. E sulle terze corsie…”

188

La rotonda di Borgo di Terzo torna sotto la lente d’ingrandimento del Comitato Statale 42 Val Cavallina, così come le terze corsie di cui si parla da tempo.

L’intervento su Borgo di Terzo – spiega Massimiliano Russo, portavoce del Comitato – non rispetta le premesse e le richieste del Comitato. I camionisti ci confermano che ad oggi l’inserimento e l’uscita verso Lovere è molto più agevole, ma è doverosa una considerazione, perchè ci si è battuti per avere un intervento migliorativo e di fatto non è così. Mi spiego meglio, sulla rotonda si è intervenuti, è vero, ma si è bloccata una statale di giorno, in orari che seppur di salvaguardia i disagi li hanno comunque creati, fermi necessari principalmente per la realizzazione del marciapiede che peraltro ha determinato i 2/3 di costo dell’intervento, alla fine nemmeno non in linea con l’allargamento della rotonda. Anas indica che bisogna tenere un metro e mezzo di distanza dai ciclisti, nel progetto questa distanza veniva mantenuta, ma non nella realtà e quindi non riusciamo a capire come un nullaosta atteso per due anni, abbia consentito di eseguire i lavori in questa maniera”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’18 FEBBRAIO

pubblicità