TORRE BOLDONE La rabbia di Sessa contro gli “idioti maleducati”

293

Rino Tomaselli (Vot) e… “la Torre che non vorrei…”: “L’educazione civica è scomparsa, a chi critica sulle potature suggerirei di frequentare di più i nostri parchi pubblici ed intervenire quando vedono ragazzini che sradicano alberi urlando come scimmie

La foto mostra tristemente il nuovo tappeto verde di uno dei campetti di Via Donizetti rovinato dalle ruote delle biciclette. Ciò ha scatenato l’ira del sindaco di Torre Boldone Claudio Sessa, che si è sfogato sul suo profilo facebook: “Decine di migliaia di euro spesi per sistemare i campetti, le panchine e subito arrivano gli idioti maleducati. Per non parlare dei rubinetti delle fontanelle che dopo un paio di ore dalla riparazione vengono manomessi. Infine, bambini che rovinano il nuovo tappeto verde dei giochi in Via Donizetti e questa volta la colpa è di quelle mamme che li guardano senza proferire parola. Per colpa di qualche idiota maleducato ci rimettono tutti! Perché non si possono avere sempre a disposizione soldi per continuare a riparare”.

Rino Tomaselli, leader del gruppo dei VOT (Volontari Osservatori del Territorio) ha poi espresso il suo lungo e articolato pensiero. “La Torre Boldone che non vorrei. La comunità di Torre Boldone è da sempre viva e attiva, tante persone che operano a modo loro per e in favore del territorio. Cosa molto apprezzabile e di cui esserne fieri..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 20 LUGLIO

pubblicità