TORRE BOLDONE – Il listone degli “anti Sessa”. Spreafico: “Siamo un gruppo di persone stanche di questo modo di governare” Il Consiglio pastorale parrocchiale lancia un appello ai “liberi e forti” di sturziana memoria

Cinque anni fa le forze che si opponevano al sindaco di Torre Boldone Claudio Sessa si erano presentate all’appuntamento elettorale divise in più liste e questo ne aveva determinato la sconfitta. Oggi, in vista delle elezioni della prossima primavera, la situazione è totalmente cambiata. Gli “anti Sessa” hanno imparato la lezione e stanno lavorando alla creazione di una lista unitaria.

Ne abbiamo parlato con Guido Spreafico, che nel 2014 era il candidato a sindaco della “Lista Civica per Torre Boldone”.

Come consigliere uscente – spiega Spreafico – avevo ricevuto dalla mia lista il mandato di lavorare alla unificazione delle due liste, la nostra e quella di Alberto Ronzoni. Tra l’altro, è ormai da più di due anni che noi collaboriamo attivamente, abbiamo presentato istanze e agito insieme. Mi pare che, se questo era il mandato assegnatomi, ci siamo riusciti, sono state accantonate le eventuali divisioni e non dovrebbero più esserci ostacoli alla formazione di una lista unitaria”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 25 GENNAIO