TORRE BOLDONE – Il 10° San Martino d’Oro a Claudia Galizzi e al dottor Epis

Con la celebrazione del 4 novembre si è aperta a Torre Boldone la settimana di San Martino. Oltre alle celebrazioni religiose e alla sagra di paese, è tornata, per la decima volta, anche la premiazione del San Martino d’Oro. Un riconoscimento che l’amministrazione comunale di Torre Boldone tributa ogni anno a quei cittadini che si sono distinti nel proprio ambito, dal sociale all’imprenditoria, dallo sport al volontariato.

Il San Martino d’Oro è stato istituito nel 2011 e viene assegnato a cittadini proposti da associazioni, enti o persone del territorio – spiega il sindaco Luca Macario -. Entro il 31 ottobre chi voleva poteva proporre un nome: non funziona né per autocandidatura né per candidatura dell’amministrazione”.

Le candidature vengono poi visionate da una commissione, formata dai capigruppo dei gruppi consigliari e dai quattro presidenti dei comitati di settore (territorio, sport, sociale e scuola). “La commissione valuta le candidature che ritiene più meritevoli di ricevere il premio e le propone alla giunta, che poi conferisce il premio. Si tratta di un meccanismo pensato per evitare che fosse solo una scelta dell’amministrazione”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 19 NOVEMBRE