TAVERNOLA – SCENARI – Joris (festante?) è uscito dal Gruppo Da cinque liste si è scesi a quattro

Le liste calano da cinque a quattro (che poi nel tempo magari si ridurranno a due o al massimo tre). Ma resta comunque la notizia di un paese “vivo”, in continuo fermento, un’anomalia di questi tempi in cui in altri Comuni della stessa dimensione si fatica ad arrivare a una lista. E c’è un primo candidato a sindaco: si tratta dell’uomo che “è uscito dal gruppo”. Il riferimento (forzato) del titolo è al romanzo (e al film) “Jack Frusciante è uscito dal gruppo”. Si tratta ovviamente dell’attuale vicesindaco Joris Pezzotti che nello sfaldamento dell’attuale maggioranza di “Insieme per Tavernola” frutto della fusione di due gruppi (Impegno Civico Tavernolese e Tavernola Democratica), si è trovato orfano di una guerra non dichiarata.

Su Joris era possibilista perfino il gruppo dell’attuale minoranza di “Progetto Tavernola” in cerca di un candidato a sindaco. Ma era un’ideuzza che evidentemente era stata buttata lì senza convinzione.

E allora quel personaggio che avevamo descritto come fautore di quella lista “ecumenica” sulla quale molti avevano fatto ironia, vale a dire Silvio Bonomelli, ha colto la palla al balzo e con Joris sta facendo una lista: “Sono a Tavernola dal 1984, non proprio da ieri. Credo che Tavernola abbia bisogno di una persona che conosca il sistema burocratico, che su temi come quello del cementificio sappia la storia e sappia ‘parlare’ non solo in Provincia, dove la situazione che si è creata non è certo colpa di Joris, ma anche in Regione e perfino, se occorre, anche a Bruxelles. Stiamo cercando giovani laureati o laureandi, insomma persone che abbiano buona volontà, garantiscano presenza attiva e anche capacità…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 FEBBRAIO