TAVERNOLA – Quel Corno è abbandonato: “E’ la ciclabile più bella del lago”

636

(red.) Lucchetti all’inizio e alla fine della ciclabile che sbarrano i cancelli all’entrata, in mezzo coppie che siedono tranquillamente sui muretti a sbalzo sul lago, ciclisti che passano senza nessun problema e quei sassi ciclopici che rimangono lì tranquilli, in attesa che la politica e gli amministratori si ricordino di quella ciclabile chiusa da ormai 10 anni, costata un milione e seicentomila euro ed utilizzata pochi mesi.

Stiamo parlando della ciclabile del Corno, tra Tavernola e Predore, opera specchio dello spreco italico che anche al nord e nelle nostre valli ogni tanto si manifesta. La ciclabile era stata realizzata anni fa spendendo una somma considerevole tra gallerie in cemento,

pubblicità