TAVERNOLA – Marco, nato in casa, come una volta, a Bianica

Sabato 18 sera, a Tavernola, si è vista arrivare di corsa un’autoambulanza che, dopo aver “preso in salita” la strada per Bianica, vi si recava in velocità.

Sarà qualche malato di covid – ha detto qualcuno – domani sapremo di chi si tratta”.

Invece, domenica mattina, si è saputo il motivo della visita veloce della sera prima: a Bianica bassa, e cioè in casa Morzenti, era nato il piccolo Marco, figlio di Mauro (unico figlio di Francesco Morzenti ) e di Marisa Zoppi. Mauro e Marisa sono sposati da qualche anno ed hanno già due figli, un maschio e una femmina, belli e simpatici.

Sabato sera Mauro era a Cortinica con gli alpini che si erano riuniti per programmare la ripresa del lavoro dopo il covid.

“Sono un po’ preoccupata – gli aveva detto la moglie incinta e quasi al termine della gravidanza – non vorrei che questo bambino volesse venire al mondo in anticipo…”

“Ma che vai pensando – le aveva risposto Mauro – se proprio succederà non hai che da chiamarmi con il telefonino!”

E così è stato.

Dopo poco dall’inizio della serata è suonato il telefonino in tasca a Mauro: era la moglie, che gli diceva di essere entrata in travaglio.

Chiamata l’ambulanza si è precipitato giù per i trecento metri di distanza e si è recato ad assistere la moglie che era già in travaglio. L’ha aiutata a scendere le scale, ma giunto in garage ha dovuto fermarsi: la moglie infatti stava già partorendo…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 24 SETTEMBRE