TAVERNOLA – LA STORIA – A mitragliare il Battello furono gli Americani

231

Chi ha mitragliato il Battello Iseo nel 1944? A questa domanda si è sempre risposto: gli Inglesi. Invece furono gli Americani. Solo ora lo si è scoperto.

pubblicità

Il gruppo di ricerca storica Air Crash Po, con l’opera di Agostino Alberti, Matteo Annoni, Diego Vezzoli e Luca Merli, ha potuto entrare nell’archivio americano della seconda guerra mondiale (National Archives and Records Administration) e, alla data del 5 novembre 1944, ha trovato la risposta a tutte le domande alle quali gli inglesi non avevano mai risposto. Hanno scoperto infatti che ad effettuare il mitragliamento erano stati proprio gli Americani, venuti da Pontedera sul lago d’Iseo per bombardare la ferrovia della Valcamonica all’altezza del ponte ferroviario di Marone.

Effettuato con successo il bombardamento, il gruppo di aerei tornò da dove era venuto, ad eccezione di due mitragliatori che scesero sul lago e aprirono il fuoco contro il battello di linea che quella mattina stava trasportando i passeggeri (civili!) da Tavernola a Montisola per poi proseguire per Riva, Marone, Pisogne e Lovere.

Sulla motonave e sulle persone a bordo fu scaricata una quantità notevolissima di colpi e ne venne una carneficina, ma il battello si inclinò e non affondò: per questo, forse, gli aviatori non ebbero sentore della gravità del fatto.

Dopo il sanguinoso mitragliamento del battello di linea “Iseo”, avvenuto il 5 novembre 1944, i tedeschi che gestivano l’Alta Italia collegati con la Repubblica Sociale di Mussolini presente a Salò ne incolparono gli Inglesi, che per altro non risposero alle richieste di chiarimento inoltrate dal governo di Salò.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 19 NOVEMBRE

pubblicità