TAVERNOLA – INTERVISTA – Il Vescovo congolese a Tavernola: “Amico di don Giuseppe Azzola”

161

Da quando è cambiato il Parroco (è un anno da ottobre) in parrocchia a Tavernola è cambiato molto: arrivato in barca con il Sindaco di Castro, il nuovo Parroco, don Giuseppe Azzola, ha portato molte novità. Intanto lo si può incontrare in luoghi imprevisti per un Parroco, magari con un paio di jeans o con i calzoncini corti, o magari ad una cena presso il bar dell’oratorio che canta con gli invitati per raggranellare dei quattrini per beneficienza.
Sabato 1 ottobre, in serata nel bar dell’oratorio c’era anche un Vescovo, seduto a tavola di fronte al Parroco e circondato da tavernolesi doc: era un Vescovo africano sprizzante simpatia. Ecco la breve intervista-colloquio che ci ha concesso.
“Sono il Vescovo Mons. Feliciano Mwanama della Repubblica Democratica del Congo. Sono Vescovo dal 23 marzo 2014 nella Diocesi di Luiza, che si trova alla frontiera sud-ovest con l’Angola. Questa Diocesi attualmente ha 1.230.000 abitanti di cui 738.000 Cattolici.
Ho studiato in Congo fino a Filosofia, poi sono venuto in Italia per frequentare il ciclo di Teologia. Sono diventato Sacerdote con l’Ordinazione 35 anni fa, nel 1987, in Congo.
Dopo l’Ordinazione sono tornato in Italia, a Roma, a studiare Diritto Canonico e Missiologia (così è chiamata la Teologia della Missione).
Tornato in Congo sono diventato Insegnante presso il Seminario Maggiore, poi Rettore, poi Segretario Generale aggiunto dei Vescovi del Congo che attualmente sono 53.
Sono stato ordinato Vescovo, come ho già detto, nel 2014”.
Come mai si trova a Tavernola, piccolo paese della bergamasca di duemila abitanti?
“Conosco don Giuseppe Azzola da più di 10 anni. Lui era Parroco a Castro ed è venuto in Africa nel 2014 per la mia Ordinazione. E’ poi tornato in Africa nel 2019 per una visita e lì mi ha invitato in Italia. E’ per questo che sono qui”….
SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 7 OTTOBRE

pubblicità