TAVERNOLA – Il ricordo dei morti per Coronavirus e i 3 compaesani ancora in ospedale

Quanti siano stati, in definitiva, ad oggi, i morti per coronavirus non lo si sa per certo. In media a Tavernola ne muoiono due o tre al mese, perciò si può pensare che 4-5 persone sarebbero comunque morte a partire dal 23 febbraio. Ma il numero dei sepolti nel nostro cimitero è stato ben più alto, e poi sono morte persone di Tavernola anche in luoghi vicini dove sono state sepolte.

Si possono ricordare, ad esempio, Duilio Balducchi, proprietario di una grossa ditta di trasporti (Stass) a Costa Volpino e residente a Lovere con la moglie, tavernolese come lui, Eugenia Cristinelli. E’ morto pure a Sarnico dove è sepolto Luigi Consoli (Gino Mineli), è invece morto a Bergamo il dottor Riccardo Paris, primo medico di Tavernola divenuto cardiologo ad Alzano. Per questo morto la moglie, di Predore come famiglia, ha chiesto e ottenuto la sepoltura in quel paese ed è qui che i Tavernolesi lo ritroveranno quando parteciperanno ad esequie di uno dei tanti tavernolesi che qui si sono trasferiti.

In questi gironi è morta anche Maddalena Cristinelli. Attualmente ci sono ancora tre compaesani ricoverati con coronavirus: la dottoressa Gabriella Formenti, in via di guarigione dopo quasi un mese di ospedale, Giuseppe Colosio, ricoverato a Piario, e Silvestro Paris, quest’ultimo raccomandato alle preghiere del paese dalla famiglia….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 24 APRILE