SOVERE – Padre Antonio Zanotti in carcere a Bollate, negati i domiciliari. Chiuso il centro di accoglienza a Fontanella

In carcere. A Bollate. Milano. Dove si è presentato dopo la decisione definitiva della condanna. Padre Zanotti è quindi in carcere, a gennaio aveva patteggiato 4 anni per il processo che lo aveva visto imputato per truffa nella vicenda accoglienza dei migranti e associazione a delinquere. Ai domiciliari sino adesso e ora in carcere, dove gli restano da scontare 3 anni e 5 mesi. Padre Zanotti, 73 anni, si trova nell’infermeria del carcere perché sarebbe ‘molto malato’, ha spiegato il suo avvocato Rosario Minniti di Milano. E proprio per questo l’avvocato ha chiesto l’affidamento in prova ai servizi sociali ma le ultime due richieste sono state respinte dal Tribunale di Sorveglianza e la prima è stata dichiarata inammissibile. Intanto il 6 luglio il prefetto Enrico Ricci ha revocato il servizio di accoglie alla cooperativa Rinnovamento. E resta ancora in sospeso, per questo è in corso un’altra vicenda giudiziaria, con l’accusa di violenza sessuale denunciata da un ragazzo che viveva in una sua comunità. Sulla sua pagina Facebook intanto l’ultimo suo post risale a pochi giorni fa, il 3 luglio, dove Padre Zanotti riporta una citazione: “Ho superato momenti che non credevo di poter superare, ho vissuto dolori che pensavo potessero uccidermi. Ho ricevuto delusioni da persone che mai avrei pensato… Perché a loro ho dato solo bene. Ma sono qui più forte di prima. E nessuno potrà abbattermi…Perché mi rialzerò sempre”. E nei commenti si sprecano i messaggii di incoraggiamento da parte di chi lo segue. E intanto sono stati tuti trasferiti in altre strutture i richiedenti asilo che si trovavano presso il Centro d’accoglienza gestito dalla cooperativa “Terra promessa” a Fontanella. Lo ha reso noto il Comune, in una nota. I richiedenti asilo ospitati alla Cascina Fenatica sono stati trasferiti e Fontanella ha chiuso.  Il filone d’indagine che aveva portato alla condanna dei vertici della cooperativa Rinnovamento tra cui padre Antonio Zanotti era del resto  iniziato proprio dalla Cascina Fenatica…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 LUGLIO