Sovere Colpo di karate al Comune. Il karate lascia il paese e va a Solto: “Basta con questa amministrazione”

415

 

Non c’è pace tra Karate e Comune di Sovere. Così dopo le polemiche sulla festa dello Sport (che peraltro non si è tenuta), adesso lo scontro si acuisce. Tutto perché sabato 10 ottobre nell’ora pattuita dalla lezione di Karate-Do i giovani atleti si sono trovati in palestra… una partita di pallavolo (Lovere vs Ardesio) ed è scoppiato il putiferio. Putiferio che ha portato all’addio del karate a Sovere, il gruppo si è spostato a Solto Collina. Ed è un addio pieno di polemiche: Dopo i numerosi scontri con il comune di Sovere – ci scrive Pierfranca Forchini, Maestro e Docente Regionale di Karate-Do – sulla concessione della palestra, sulla festa dello sport, sulle celebrazioni dei campioni e di nuovo sulla concessione della palestra…dopo aver cercato di coinvolgere le altre associazioni del paese, dopo aver ricevuto nessun riscontro a tal proposito, dopo la riunione svoltasi tra sindaco, assessore allo sport e i genitori dei ragazzi della scuola di Karate-Do, dopo 36 anni che l’insegnante porta in giro per il mondo il nome di Sovere e dopo 16 anni di allenamenti nel paese di Sovere, l’Anshin-Kai P. abbiamo deciso di chiudere i corsi della sede di Sovere, spostando tutti i propri corsi nella sede di Solto Collina, fino a quando sarà presente l’attuale amministrazione comunale. Sicuramente questo fatto non ci impedirà di continuare a portare in giro il nome del nostro paese, al quale siamo legati e fieri di appartenere! Non appena cesserà la carica dell’attuale amministrazione, l’Anshin-Kai sarà pronta a ripresentare la domanda per poter svolgere le proprie attività sul territorio soverese”. ..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 OTTOBRE

pubblicità