SOVERE – Jessica, 27 anni, e quel trapianto al fegato: “Non potevo mangiare nulla, adesso riassaporo… la vita”

È di una di quelle storie in cui si respira tutta la bellezza della vita. Jessica Coronini è la sua protagonista. 27 anni da compiere, il 6 giugno. A Sovere la conoscono tutti, tra l’Oratorio, il Coro della Parrocchia e il suo lavoro alla casa di riposo. Una malattia rara che a pochi mesi, nel marzo del 1993, le ha cambiato la vita per la prima volta. Un giorno di primavera, come questo. La corsa in ospedale, a Lovere, il trasferimento ai Riuniti di Bergamo dove è rimasta per diciassette giorni e poi a Milano per altri quindici. “Avevano già capito tutto, non c’era traccia di proteine nelle urine, quelle che assimilava bevendo il latte e mangiando le prime pappe, non riusciva a smaltirle. Vedevo che faticava a reggersi sulle gambe, ma pensavamo fosse solo pigrizia, non immaginavamo di certo che sarebbe andata a finire così. Il suo corpo era saturo e quel giorno era come se si stesse spegnendo. É stata in coma per quattro giorni”, ha raccontato la mamma. E 24 anni dopo questo momento così buio, ecco il sole… Un trapianto di fegato che quella vita gliel’ha cambiata per la seconda volta… “in meglio, direi”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 LUGLIO