SOVERE – IL RICORDO Marialetizia Vitali

Marialetizia se ne è andata lunedì 15 gennaio, per una malattia, Marialetizia frequentava la quinta Elementare a Sovere, viveva con mamma, papà e i suo i fratelli e le sue sorelle a Sellere. Questo è il ricordo che ha scritto di lei don Angelo Passera, prevosto di Sovere e di Sellere, che le è stato vicino in questi ultimi mesi. Non ci sono commenti da fare. Solo respirare queste parole che portando dritte dove Marialetizia è ora.

*  *  *

Don Angelo e Marialetizia:

“Seduta sulla mia altalena

sono volata in alto”

Ciao, sono Marialetizia

vedete il don Angelo mi ha tirato un colpo mancino (come il mio papà ha ripetuto più volte in questi giorni) perché di solito io sono molto riservata e ritrosa per cui non ha mai potuto neanche prendermi per mano, ma in questi giorni, vista la mia situazione ha potuto farmi delle carezze e anche darmi dei baci. Allora adesso glielo tiro io il colpo mancino perché lo obbligo a parlare e lo sfrutto per dirvi alcune cose.

Anzitutto grazie perché in questi giorni siete venuti in tantissimi a salutarmi, alcuni di voi non li avevo mai visti e non sapevo cosa dire, allora per non fare differenze ho preferito stare zitta con tutti. Questo lo dico soprattutto perché, grazie a voi, i miei genitori, i miei fratelli e parenti in genere hanno scoperto che io parto ma tanta gente è arrivata, così per ora questo distacco è meno crudele. Del resto già all’ospedale a Milano i miei parenti si sono resi conto di questo per il modo con cui i medici e tutto il personale mi curavano e mi stavano accanto, grazie tantissime anche a voi dell’ospedale….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 26 GENNAIO