SOVERE – ENDINE Quelle maledette puzze tra Endine e Sovere. La ditta incriminata per il 15 luglio deve coprire la prima vasca. La Provincia e gli enti mostrano i muscoli. Ma i cittadini non si fidano e nasce un Comitato

49

Il tavolo tecnico in Provincia c’è stato. L’accordo anche. Adesso si tratta di aspettare. Intanto le puzze rimangono, anche se le proteste nei due Comuni, Sovere e Endine sono diminuite, forse perché dopo l’annuncio che qualcosa si dovrebbe fare la gente sta aspettando. E la data si avvicina, entro il 15 luglio la ditta Erregierre dovrà relazionare gli enti competenti sugli esiti delle prove effettuate in merito alla copertura della prima vasca, che dovrebbe essere una delle cause principali degli odori. Intanto però la gente si sta organizzando e l’annunciato Comitato sta per nascere. Il 23 giugno c’è stata la prima riunione, ma ce ne sarà presto un’altra, la presidenza è stata proposta a un residente della zona della Valle delle Fontane, Dabbico. Adesso ci si ritroverà nei prossimi giorni: “L’idea è quella di monitorare la situazione – spiegano – perché solo quando abbiamo alzato la voce si è mosso qualcosa, quindi non abbassiamo la guardia”. Anche se l’accordo annunciato dai due sindaci, quello di Sovere Francesco Filippini, e quello di Endine, Marco Zoppetti con l’azienda Erregierre, non è poi così…idilliaco…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 LUGLIO

pubblicità