SOVERE – ELEZIONI Retroscena, candidati e parti… travagliati. Francesco Filippini rinnova la squadra. Sull’altro fronte Sandro Moretti…

Lavori in corso. Lavori difficili. Lavori che a volte vanno a vuoto. Sovere fatica a trovare candidati, in tutte e due le liste per la verità. Ma se nel caso di Francesco Filippini il bruco si è già fatto…Farfalla, sull’altro fronte il bozzolo non si schiude. Da mesi Mauro Franini (responsabile Lega della zona) sta lavorando per trovare un candidato spendibile. E il candidato da qualche settimana era stato trovato: Alessandro Moretti, classe 1965, agente di commercio, soverese doc, sposato, tre figlie, residente nel centro storico di San Martino, uno dei punti di forza del numeroso gruppo della pallavolo soverese. Un parto lungo e travagliato, Sandro Moretti aveva dato la sua disponibilità. Ma il parto rischia però di non concretizzarsi perché quello che non si trova non è il nome del candidato a sindaco, che aveva dato la sua disponibilità, ma un gruppo solido alle spalle, insomma, i nomi per fare una lista che può giocarsela: “Stiamo lavorando da un anno – spiega Mauro Franinila gente dice di sostenerci ma quando c’è da mettere la faccia per un motivo o per l’altro si defilano”. Il gruppo sembrava trovato, o quasi, e quel gruppo avrebbe dovuto riunirsi col candidato sindaco Moretti martedì sera 4 aprile all’ex Lumbard di Piangaiano, riunione già spostata un paio di volte. Ma alla serata si sono presentati solo Alessandro Moretti, Mauro Franini, Santino Castellani e un rappresentante della Lega di Bergamo…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 7 APRILE